Eco Chic Showroom

Come promesso sulla nostra pagina Facebook, Honeycomb Design, oggi vi mostriamo in maniera più completa il lavoro fatto ad inizio anno in uno showroom di borse.

Lo showroom Andreazza si trova a Cittadella (PD) in un bellissimo casolare ristrutturato, spazi molto ampi, talmente ampi che il titolare aveva qualche difficoltà nello sfruttarli a pieno.

Il piano terra  presenta pareti frontali di circa 7 mt lineari e quelle laterali di quasi 24 mt, che però sono frammentate da finestre e grandi porte finestre.

Così  per esporre le borse venivano utilizzati dei grossi tavoli molto profondi, e dei tavolinetti piccoli centrali che riempivano molto lo spazio ma di fatto non davano modo alle bellissime borse di essere esposte efficacemente.

Nella parte superiore un soppalco in legno di dimensioni più contenute era già allestito bene con catene dalle quali pendono borse a diverse altezze , anche qui poi dei grossi tavoli riprendevano la funzione d’appoggio come al piano terra.

Quando si tratta di un lavoro di restyling o comunque di arredo di un intero negozio, il progetto ad hoc diventa fondamentale per sfruttare al meglio lo spazio e rendere tutto armonico e per questo è necessaria la collaborazione con un designer di interni e devo dire che il supporto di Violaine Abric (Violaine Abric Home Stylist) è stato davvero importante.

Con lei abbiamo effettuato un sopralluogo, preso le misure di tutto lo stabile, analizzato i colori del pavimento, delle pareti, stabilito cosa mantenere del vecchio allestimento e cosa riutilizzare in modo diverso.

Quindi abbiamo deciso di sfruttare al meglio la lunghezza delle pareti laterali creando una struttura che “incorniciasse” le finestre inglobandole nel motivo della  stessa. Per i colori abbiamo optato per tenere i ripiani color avana e di creare poi dei supporti su due toni di grigio che ben si accordavano con il pavimento dai toni  sul rosa. Inoltre la scelta di tenere colori neutri è stata vincente per far risaltare al massimo il prodotto esposto, in questo caso le coloratissime borse.

Qui di seguito foto del Prima e del Dopo:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro problema da risolvere era  quello di un grosso calorifero, che andava in qualche maniera nascosto, così abbiamo pensato di incassarlo in una struttura , con dei fori romboidali che oltre alla funzione di far passare l’aria creassero un motivo estetico.

Qui di seguito foto del Prima e del Dopo:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra le richieste poi c’era l’inserimento di un piccolo “mobile ufficio” dove poter inserire le conferme d’ordine e i cataloghi, abbiamo pensato di inserirlo centralmente nella parete di destra , creando una simmetria tra i due lati della parete divisi da due porte finestre.

Ecco alcune foto:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel soppalco è stato inserito un mobile  progettato con un concetto diverso , unendo anche dettagli in acciaio ma tutto avana, che ben si sposa con il legno di travi e del parquet, riprendendo il motivo decorativo  a fori romboidali già usato al piano terra.

Ecco alcune foto:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come ultima nota vogliamo segnalarvi alcuni accessori che sono stati studiati per questo progetto, come dei rialzi per le borse , che permettono di ampliare il sistema d’appoggio, mettendo una borsa di fronte all’altra e consentendo di mantenere in posizione verticale borse più piccole come pochette che non si sostengono da sole.

Ecco alcune foto dei dettagli, con protagonista assoluto il cartone alveolare, materiale ecologico , poliedrico resistente e leggero che consente di creare allestimenti d’effetto e funzionali  come questo.

Grazie per averci letto e alla prossima !

Hermès on Stage

Oggi torniamo a parlare di Visual ,

quando penso ad una vetrina che lascia il segno , che sia piccola, grande, minimal o estremamente scenografica penso alle vetrine di Hermès.

Passano le stagioni ma le vetrine di questo famosissimo marchio sono sempre spettacolari ed in ogni caso che sia evidente o meno dalla presenza del nome , guardandole capiamo subito di chi si tratta.

Avrei potuto selezionare centinaia di foto e scegliere non è stato facile, ma ecco qui la mia selezione per voi: